08.07.2018 h 19:39 di  Valtiberina Informa

commenti
 

A Piosina appuntamento con la storia! Torna "La Battitura". Ecco il programma

Da mercoledì 11 luglio a domenica 15, con un’appendice nella sera di lunedì 16 quando, alle 21.00 presso la sede della Pro-loco, insieme all’assessore Fernanda Cecchini si parlerà in un convegno del futuro dell’agricoltura in Alto Tevere
A Piosina appuntamento con la storia! Torna "La Battitura". Ecco il programma
Conferenza di presentazione
“Tra le tante iniziative locali volte a promuovere il territorio attraverso un prodotto tipico, la Battitura di Piosina si distingue perchè lo fa attraverso la sua storia”: è questa la particolarità della manifestazione, ormai giunta alla 37° edizione, secondo il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta, l’assessore ai Lavori Pubblici Luca Secondi e l’assessore all’Ambiente Massimo Massetti, che hanno partecipato alla presentazione dell’iniziativa, in programma da mercoledì 11 luglio a domenica 15, con un’appendice nella sera di lunedì 16 quando, alle 21.00 presso la sede della Pro-loco, insieme all’assessore Fernanda Cecchini si parlerà in un convegno del futuro dell’agricoltura in Alto Tevere. Luigi Perugini, presidente della Pro-loco di Piosina, ha sottolineato come “tutta la comunità sia coinvolta nella rievocazione storica della Battitura, per noi uno degli appuntamenti più importanti dell’anno, insieme all’Epifania, Le Fiere di San Bartolomeo, il Veglione e la Gara ciclistica di primavera. Stiamo sviluppando una collaborazione interessante con Riosecco ed in particolare con le Graticole ma alla stessa maniera siamo impegnati in questa festa d’estate nella quale abbiamo riposto tanti significati. La collaborazione con le scuole per la riscoperta delle antiche specie di grano, come il Verna, è la prospettiva di maggior respiro della Battitura dal momento che ci permette di trasmettere le nostre tradizioni e di conservare la memoria di come si viveva a Piosina il secolo scorso. Purtroppo il maltempo ha messo a rischio il raccolto ma siamo certi che ce la faremo ugualmente. Il ruolo che i bambini hanno svolto in questa operazione memoria è molto importante e sarà testimoniato da due cartelloni realizzati dalle scuole di Lerchi e Piosina del Secondo Circolo didattico”. Per il presidente onorario della Pro-loco Bruno Allegria “nella Battitura convivono tanti aspetti del passato che, anche in un’altra epoca, continuano ad avere un valore. Nella pubblicazione che annuncia e accompagna la Battitura non a caso quest’anno ho inserito una poesia dedicata al maiale, che era un punto fermo della dieta dei tifernati della società agricola. Con la sensibilità di oggi leggo le modalità con cui l’animale veniva ucciso e trattato perché la sua carne avrebbe garantito un inverno senza fame alle numerose famiglie di allora; ma non posso dimenticare che il giorno in cui si ammazzava il maiale era una festa e tanti venivano per aiutare la famiglia e dividere il pasto. Siamo fedeli al rispetto che il mondo contadino aveva della natura e nella cucina della festa seguiamo regole quasi vicine al biologico: le oche sono allevate in modo sano e la pasta che impieghiamo è del prestigioso marchio Buitoni. Il mondo contadino aveva rispetto della natura e seguiva i suoi suggerimenti. Rievocandolo, cerchiamo di essere il più vicino possibile alla realtà di una volta e, se nelle serate della Festa della Battitura ci sono le orchestre, è perché alla fine della giornata si ripuliva l’aia e si ballava”. Aldo Fegatelli, tesoriere e addetto alla sicurezza della Pro-loco, ha parlato del coinvolgimento di tante persone, 104, e di come l’incremento di adempimenti burocratici “non ci ha fermato neanche quest’anno”, associandosi al presidente Perugini nel ringraziare i volontari ed invitare tutti alla festa”.L’occasione è servita anche ad annunciare alcune novità relative alle vita della frazione e tra questo sindaco ed amministratori hanno anticipato che “entro il mese di luglio saranno eseguiti i lavori di ripristino del manto stradale nella strada di accesso alla frazione”.
Il programma. Si parte mercoledì 11 luglio con il teatro degli Stantii alle 21.30, giovedì 12 lulgio alle 19.00 la gara podistica aperta a tutti e alle 20.00 l’apertura degli stand gastronomici. Alle 21.30 la serata di ballo con l’orchestra Omar Codazzi. Venerdì alle 20.00 la cena contadina e alle 21.00 la gara di briscola a gironi. Orchestra ospite Diego Zamboni. Sabato 14 luglio alle 16.00 la gara ciclistica Trofeo della Battitura e alle 20.00 la Motoaratura in notturna del Cleat. Alle 21.30 il gran ballo con Castellina Pasi. Domenica alle 8.30 il gioco del formaggio, alle 9.00 la gimkana con trattori d’epoca, alle 10.00 la messa, alle 12.30 il Pranzo della Battitura e alle 17.30 la Battitura del grano con a seguire la sfilata delle majorettes e della banda di Lama. Alle 19.00 l’esibizione della scuola Asso di cuori e dopo la cena finale della Battitura il grande ballo liscio con Notti magiche.
 
Edizioni locali collegate:  Città di Castello

Data della notizia:  08.07.2018 h 19:39

 
comments powered by Disqus

Ultime Notizie

 

Digitare almeno 3 caratteri.