13.03.2018 h 11:07 di  Valtiberina Informa

commenti
 

Arezzo, controllo del territorio. Tre persone arrestate e cinque denunciate

Arezzo, controllo del territorio. Tre persone arrestate e cinque denunciate
Nella giornata di sabato, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo, nel corso di specifico servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei furti nel centro città, hanno tratto in arresto un uomo italiano 49enne che, pochi istanti prima che fosse fermato, aveva rubato da un furgone parcheggiato in via Vittorio Veneto, alcuni oggetti informatici di lavoro, tra cui una stampante portatile e un pc palmare. L’uomo, pregiudicato per reati specifici e dedito alla commissioni di furti su veicoli in sosta, è stato bloccato dai Carabinieri dopo una breve fuga a bordo della sua bicicletta. L’arrestato, nei cui confronti vige anche la misura di prevenzione del foglio di via dal comune di Arezzo, è stato trattenuto presso la camere di sicurezza del Comando Provinciale di Arezzo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nelle mattina di ieri, nel corso di processo per direttissima, è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari nel comune di Bibbiena. Il 49enne dovrà rispondere di furto aggravato e di violazione della misura di prevenzione del foglio di via. Gli oggetti rubati sono stati prontamente restituiti al legittimo proprietario. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Arezzo, nell’ambito dei quotidiani servizi controllo del territorio, hanno dato esecuzione all’ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura Generale della Corte d’Appello di Firenze, Ufficio Esecuzioni Penali, traendo in arresto un cittadino tunisino 35enne domiciliato in Arezzo, celibe, nullafacente, pregiudicato, non in regola con norme di soggiorno. L’uomo deve espiare una pena complessiva di anni 2, mesi 10 e giorni 13 di reclusione nonché’ euro 8.000 di multa per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. L’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale di Arezzo.

Sempre i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Arezzo, al termine di attività indagine, hanno deferito in stato di libertà un tunisino 23enne in Italia senza fissa dimora, celibe, nullafacente, pregiudicato, non in regola con norme di soggiorno, per furto aggravato di tre paia di occhiali e di un telefono cellulare marca Samsung avvenuto all’interno di un negozio di Arezzo. I Carabinieri operanti hanno acquisito elementi reità a carico del giovane mediante l’acquisizione e la visione di immagini di telecamere della videosorveglianza.
 
Edizioni locali collegate:  Arezzo

Data della notizia:  13.03.2018 h 11:07

 
comments powered by Disqus

Ultime Notizie

 

Digitare almeno 3 caratteri.