14.06.2018 h 12:45 di  Valtiberina Informa

commenti
 

Gita sociale per il quartiere della Madonna del Latte

Gita sociale per il quartiere della Madonna del Latte
Pensare che ad una certa età ci si debba incamminare solamente per aspettare il peggio rifiutando di partecipare per quello che è possibile alla vita della società, è un falso problema smentito dal centro socio culturale Madonna del Latte di Città di Castello. Con questo presupposto il predetto centro guidato dal suo esplosivo Presidente Adriano Alunno insieme al consiglio direttivo, organizzano tante iniziative per sollecitare e quindi far partecipare i suoi Soci e consentire loro di assaporare sempre le gioie della vita dopo la meritata pensione e dopo una vita di lavoro, perché arriva il momento di dedicarsi si alla famiglia , ma anche quello di dedicare un po di attenzione a momenti di svago inserendosi a pieno titolo nella società.Per queste semplici ragioni e con tanto di spirito goliardico vengono organizzati settimanalmente con le varie orchestrine i balli presso la sala del centro stesso,i quali servono a socializzare che insieme alla attività di ginnastica dolce servono a tenersi in forma limitando così per quanto possibile l'assunzione di medicinali.Tutti i giorni vengono tenuti tornei di carte che terminano con merende preparate con discrezione dalle Signore del centro. Un'altra importante iniziativa dopo una accurata scelta, riguarda il soggiorno marino di 15 giorni organizzato in località balneare che finisce con una succulenta cena di pesce. Come oramai di consueto, nel mese di maggio viene organizzata una gita di alcuni giorni in località da scegliere e infatti dal 18 al 31 maggio di quest'anno la scelta è caduta al Lago Maggiore.Si sono conosciute località magnifiche come Stresa, l'isola dei Pescatori, l'isola Bella con il suo palazzo barocco, pinacoteca e giardini all'italiana, l'isola Madrecon palazzo Borromeo con i giardini all'inglese dove ci sono Piante uniche nei quali la fanno da padroni i variopunti Pavoni in svariati colori che fanno da incomparabile cornice.Visitando il palazzo si sono ammirati gli affreschi, i dipinti d'epoca con grandi saloni addobbati con arazzi che raccontano le storie di chi li ha abitati e che ancora ne sono in parte proprietari.Accompagnati sempre da una graziosa quanto competente guida turistica per finire poi a bordo di un battello che ha percorso tutto il lago facendo sosta a Locarno Svizzera dove dopo una visita c'è stata la ripartenza per c.di Castello.
Con tanta soddisfazione ringraziando la brava accompagnatrice nonché -Segretaria del Centro Socio Culturale Sig.ra Paola Petruzzi e ringraziando il Consiglio del centro stesso per il contributo economico concesso come per tutte le altre iniziative si è conclusa nel migliore dei modi questa bella esperienza
 
Edizioni locali collegate:  Città di Castello

Data della notizia:  14.06.2018 h 12:45

 
comments powered by Disqus

Ultime Notizie

 

Digitare almeno 3 caratteri.