14.02.2017 h 10:32 di  Valtiberina Informa

commenti
 

I "Manovalanza", band ska punk della Valtiberina allarga i propri confini. Dopo le trasferte internazionali arrivano un DVD e un libro

Sabato 18 febbraio,alle ore 16:00, si terrà la conferenza stampa di presentazione del libro “La buena onda” presso la Sala del Consiglio Comunale di Sansepolcro
I "Manovalanza", band ska punk della Valtiberina allarga i propri confini. Dopo le trasferte internazionali arrivano un DVD e un libro
La Band Manovalanza
I Manovalanza, gruppo ska-punk valtiberino in attività dal 2006, dopo aver festeggiato l'importante traguardo dei 10 anni di carriera musicale con l'uscita del terzo album “Tragicomìa” ed il suo tour, sono lieti di annunciare l'imminente uscita di due importantissimi progetti.
In questi mesi invernali la band ha volto uno sguardo consapevole al passato, in particolare all'esaltante esperienza in terra messicana dell'agosto 2015. A mente fredda, ad un anno di distanza dal tour oltreoceano, i Manovalanza hanno sentito il bisogno irrefrenabile di raccontare a tutti i dettagli della loro avventura. Quale miglior modo di farlo, se non pubblicare un libro e un video/documentario in DVD?

Il libro si intitola “La buena onda” ed è stato scritto dal cantante Mattia. Si tratta di un dettagliato diario di ciò che hanno affrontato i Manovalanza nell’antica terra degli Aztechi e dei Maya. Partendo dal lungo viaggio in aereo, passando per la calorosa accoglienza e finendo con le grottesche avventure on the road. Trasferte su furgoni scassati per strade dissestate, camminate sotto al sole cocente tra banditos e wrestler, notti passate sopra autobus con l'aria condizionata in modalità Polo Nord, corse folli in metropolitana e concerti in ogni dove. Sullo sfondo la grande metropoli messicana, la splendida costa dei Caraibi, la gente ospitale e cordiale, le follie e il ritmo rallentato di una nazione che, pur essendo immersa in mille difficoltà, non teme rivali in quanto a ricchezza d'animo. Perché il cuore pulsante del Messico arriva a toccare profondamente chiunque lo viva con ardore... anche se solo per poche ruggenti settimane.



Il video documentario, che porta il titolo di “Eskala Mexico Tour 2015”, è stato edito da “Low Party Prod”, casa produttrice video di Sansepolcro con ormai diversi anni di esperienza alle spalle. I tre ragazzi, Nicola, Lorenzo e Marco, hanno sapientemente ripreso i momenti più salienti della tournèe seguendo la band in ogni concerto. Il materiale video era davvero notevole, sia nei contenuti che nella quantità. Una volta tornati in Italia, grazie al montaggio di Nicola Mancini, sono stati pubblicati otto video live delle canzoni più importanti eseguite nei concerti, ed infine vedrà la luce anche questo video reportage della durata di 57 minuti che ripercorre tramite interviste e riprese inedite tutte le tappe più salienti di questa incredibile avventura.
I Manovalanza presenteranno ufficialmente il libro e il DVD durante quattro imperdibili appuntamenti nei mesi di febbraio e marzo (“La buena onda tour”). Sabato 18 febbraio,alle ore 16:00, si terrà la conferenza stampa di presentazione del libro “La buena onda” presso la Sala del Consiglio Comunale di Sansepolcro, con il patrocinio del Comune di Sansepolcro.Sabato 25 febbraio ci attende invece il concerto dal vivo con vendita di libro e DVD presso la festa di Carnevale che si terrà al Cinema Teatro Smeraldo di Pistrino.Sabato 4 marzo un secondo concerto live con vendita di libro e DVD si terrà presso il Clover di Lama. Infine sabato 11 marzo i Manovalanza rilasceranno un’intervista con mini-concerto in diretta a “Radio Fly Web”, presso lo Studio 73 di Ravenna, lo stesso luogo dove la band ha registrato (e registrerà...) tutti i loro album.
 
Mattia racconta riguardo al libro:«Da molto tempo tengo dei diari personali sulle storie dei Manovalanza, ma non avevo mai sentito il bisogno di renderle pubbliche. Almeno fino ad ora. Quando ho iniziato a scrivere del tour in Messico, pochi mesi dopo il ritorno, la mia intenzione era solamente quella di buttare giù qualche appunto per ricordarmi per sempre di quei stupendi giorni. Tuttavia, quando ho terminato, rileggendo il manoscritto mi sono accorto che era venuto decisamente lungo... Il parere di amici e parenti poi è stata la spinta finale: tutti dicevano che il manoscritto aveva tutte le carte in regola per diventare un vero e proprio libro. E così, all'unanimità con gli altri componentidella band, abbiamo deciso di pubblicarlo. Adesso, tenendo in mano questo libro, la soddisfazione è davvero tanta!».
 
Marco, il batterista, dice a proposito del video-documentario:
«Nel libro si raccoglie sicuramente ogni emozione con un più intimo trasporto, ma il Messico andava documentato anche con i filmati. La notte prima della partenza siamo stati a lungo fuori della sala prove a prepararci su ogni evenienza, cercando di descrivere scherzando scenari improponibili che svariassero dal grave all'assurdo... Una volta tornati possiamo dire di aver vissuto sia il grave che l'assurdo! Il Messico ti riempie il cuore e si rende attraverso le sue follie un amico sincero, era impossibile non avere un supporto video fatto di vivide immagini da affiancare al ricordo. È vero, puoi ritrovarti in pericolo dietro ogni angolo, ma alla fine tutto si concentrerà sul cielo sconfinato e sulla musica malinconica che suona in ogni gazebo o mezzo pubblico. Si finisce per diventare complici di tutto questo e tra la polvere e i cani randagi, non si vuole più tornare via... Guardando il video capirete perché»


 
 
Edizioni locali collegate:  Sansepolcro

Data della notizia:  14.02.2017 h 10:32

 
comments powered by Disqus

Ultime Notizie

 

Digitare almeno 3 caratteri.