25.07.2018 h 10:11 di  Valtiberina Informa

commenti
 

La pizza aretina protagonista a “Contaminazioni di Pizza”

Il festival riunirà alcuni dei migliori pizzaioli italiani: tra questi vi saranno i Pancini di Al Foghèr . Renato e Riccardo Pancini rappresenteranno Arezzo con il gusto delle loro pizze contemporanee
La pizza aretina protagonista a “Contaminazioni di Pizza”
La pizza aretina sarà protagonista a “Contaminazioni di Pizza”, il festival nazionale dedicato ai lievitati di qualità. L’evento si terrà lunedì 30 luglio a Pietrasanta e, giunto alla seconda edizione, rappresenterà un’occasione di incontro e di confronto tra alcuni dei migliori pizzaioli toscani ed italiani che, per l’occasione, illustreranno i più recenti sviluppi del settore e confronteranno le reciproche esperienze nella preparazione di alcuni dei loro migliori piatti. Tra i professionisti attesi all’iniziativa rientrano anche Renato e Riccardo Pancini di Al Foghèr di Ponte alla Chiassa che sono stati invitati come esponenti della pizza contemporanea, cioè di un piatto di alta cucina capace di unire gusto e benessere attraverso digeribilità e sapori innovativi.
I due aretini condivideranno una postazione con Tommaso Vatti del ristorante Pergola di Radicondoli da cui dovranno creare degustazioni legate al loro territorio di riferimento e caratterizzate da una gustosa contaminazione tra stili, impasti e suggestioni diverse. La ricetta scelta per l’occasione è la pizza al padellino con un’esaltazione dei sapori originali della terra attraverso la sintesi tra una base di antichi grani profumati e una farcitura con verdure fresche di stagione che sarà proposta in assaggio a tutti coloro presenti a “Contaminazioni di Pizza”, professionisti o semplici cittadini. Al fianco di questa pizza aretina ne verranno servite altre tipicamente napoletane e romane, configurando così una grande festa dedicata a questo piatto in tutte le sue declinazioni. Questa fase creativa sarà anticipata da una tavola rotonda che riunirà le voci dei singoli pizzaioli per una condivisione di pensieri e di culture differenti, per l’individuazione di idee per la promozione della pizza nella sua accezione più ampia e per lo scambio di tecniche e idee legate ai lievitati. L’evento, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza, è stato organizzato dall’associazione di pizzaioli toscani Pizza&Peace che si propone l’obiettivo di favorire occasioni di incontro per mantenere all’avanguardia la tradizione italiana della pizza, per diffondere una cultura alimentare tra le più eccellenti e genuine del mondo, e per stimolare l’amore per la buona cucina. «La partecipazione a “Contaminazioni di Pizza” rappresenta un duplice motivo d’orgoglio - commenta Renato Pancini, fondatore di Al Foghèr e titolare insieme ai figli Riccardo e Federica, - perché collaboreremo con alcuni dei migliori colleghi italiani e perché avremo l’onore di rappresentare il territorio di Arezzo, con la consapevolezza che il desiderio di stare insieme, di collaborare e di scambiarsi idee, ricette ed emozioni rappresenta il vero motore per un costante miglioramento del nostro settore».
 
 
Edizioni locali collegate:  Arezzo

Data della notizia:  25.07.2018 h 10:11

 
comments powered by Disqus

Ultime Notizie

 

Digitare almeno 3 caratteri.