13.09.2017 h 10:29 di  Valtiberina Informa

commenti
 

Parcheggi gratuiti nel centro storico tifernate e sistemi di rilevazione per le violazioni in Ztl

Approvato all'unanimità odg di PSI e PD
Parcheggi gratuiti nel centro storico tifernate e sistemi di rilevazione per le violazioni in Ztl
Permessi auto per tutti i residenti del centro storico e investimenti per l’installazione di dispositivi che sorveglino e restringano l’accesso alla zona a traffico limitato nel cuore della città. Sono le richieste che i consiglieri del Psi Ursula Masciarri e Luigi Bartolini e il consigliere del Pd Luciano Tavernelli affidano all’ordine del giorno discusso nel consiglio comunale di lunedì 11 settembre per la qualità della vita nel centro storico. 
“Abitare al centro storico é una politica da promuovere, così come le linee programmatiche di legislatura prevedono” ha detto Ursula Masciarri, consigliere del Psi, presentando il documento “prioritario elaborare progetti che tendano alla eliminazione di disparità di trattamento tra i cittadini del centro storico, delle periferie e delle frazioni. Chiediamo di sviluppare un progetto per rendere gratuiti per tutti i residenti nel centro storico di Città di Castello i permessi auto”. In questo contesto i consiglieri del Psi e del Pd richiamano l’attenzione sulla “ulteriore differenziazione di trattamento rappresentata dalla situazione di via San Florido, nel Rione Prato, in cui i cittadini, non possono sostare nella zona dalle ore 8.00 alle ore 20.00, se non per una sola ora apponendo in vista il cosiddetto disco orario, pena sanzione, mentre dopo le 20.00 chiunque può parcheggiare”. “In riunioni con i residenti e le istituzioni municipali é emersa la necessità di installare varchi di accesso nelle zone ZTL, presidiati elettronicamente al passaggio di qualsiasi veicolo. Potremmo valutare di inserire il finanziamento nell’ambito del progetto di Agenda Urbana per l’acquisto e all’installazione di varchi di rilevamento del passaggio dei veicoli o di altri dispositivi idonei nelle zone a traffico limitato della città con restrizioni all’accesso, sistemi elettronici di rilevamento del transito per l’identificazione dei veicoli autorizzati e alla verifica di altre informazioni utili alla sicurezza della strada e al controllo del territorio”. Vincenzo Bucci, capogruppo di Castello Cambia, ha proposto di andare in commissione: “Così è condivisibile ma limitante”. Luigi Bartolini, consigliere del Psi, ha chiesto di fare “un controllo dei posti auto per i residenti e in base a quello stabilire un tetto di permessi. I posti devono equilibrati alle richieste. I varchi elettronici sono l’unico sistema. I Vigili urbani fanno il loro dovere ma non possono coprire tutto il territorio”. Nicola Morini, capogruppo di Tiferno Insieme: “Il problema è sentito dei residenti del centro storico e non solo. Sulle soluzione da introdurre, la mozione è in alcuni punti troppo circoscritta ad un rione, ad una via. Trascura i passi carrabili ad esempio, che diventano parcheggi davanti a casa”. Luciano Tavernelli, consigliere Pd, ha sottolineato che “La specificità è veramente circoscritta a via San Florido. Disponibili a parlarne in commissione”. Anche per Masciarri proposte reperibili e l'ordine del giorno è stato approvato all’unanimità.
 
Edizioni locali collegate:  Città di Castello

Data della notizia:  13.09.2017 h 10:29

 
comments powered by Disqus

Ultime Notizie

 

Digitare almeno 3 caratteri.