15.02.2018 h 18:02 di  Valtiberina Informa

commenti
 

Sansepolcro, Forza Italia "Com’è ridotta la Valtiberina: dopo la diga di Montedoglio anche l’E- 45 è allo sfacelo"

Sansepolcro, Forza Italia "Com’è ridotta la Valtiberina: dopo la diga di Montedoglio anche l’E- 45 è allo sfacelo"
Roberto Neri
Riceviamo e pubblichiamo la nota del coordinamento comunale di Forza Italia Sansepolcro, il testo: "Le due opere pubbliche che potevano fare il salto di qualità stanno dimostrando tutta la loro fragilità: stanno accadendo infatti cose da terzo mondo; sappiamo quello che non ha fatto chi ci governava a Roma, e vorremmo una forte protesta delle amministrazioni per denunciare tale vergogna. Parliamo dell’ E-45: essa fa parte di un itinerario europeo ed era stata costruita di supporto alla A1 per snellire il traffico di quest'ultima ;è accaduto poi che, con l’ingresso in Europa di tanti Paesi dell’Est europeo, è divenuta, non avendo pedaggio, la via prediletta da tutti i tir stranieri che percorrono in direzione sud la penisola trasportando merci prodotte in questi paesi, anche da ditte italiane lì dislocate. E’ chiaro che non è stata progettata per la mole di traffico che deve sopportare quotidianamente: sui libri di costruzioni di strade è riportato che un manto stradale e la sovrastruttura resistono alla normale usura dai cinque ai sette anni, e non ci sembra che questo succeda sul manto e la sovrastruttura dell’E-45. Recentemente infatti, sono state pubblicate delle foto sui social di particolari di appoggi delle travi precompresse sulle travi sopra i piloni di certi viadotti che anche ai non addetti ai lavori destano qualche preoccupazione. E' cosa recente la notizia di un crollo di assestamento di un tratto di terrapieno in una piazzola di sosta vicino all'uscita di Pieve Santo Stefano: è proprio la Salerno-Reggio Calabria del nord, visti i cantieri che si aprono ininterrottamente lungo il suo percorso e ciò ci rammarica e non poco. E’ chiaro che gli amministratori locali debbano fare qualche passo, com’è chiaro che la superstrada così com’è oggi non può sopportare tutto il traffico pesante anche straniero per cui non è stata dimensionata. Che cosa si aspetta poi a risolvere il problema della chiusura della vecchia SS Tiberina tre bis da Valsavignone ai Canili di Verghereto, dove la E-45 è realizzata su viadotti? Pensiamo che dato lo stato della –E 45 , occorrerebbe avere sempre un tracciato di riserva. Dove sono le amministrazioni locali e la Provincia?"
Il coordinamento comunale di Forza Italia-Sansepolcro
 
Edizioni locali collegate:  Sansepolcro

Data della notizia:  15.02.2018 h 18:02

 
comments powered by Disqus

Ultime Notizie

 

Digitare almeno 3 caratteri.