17.07.2017 h 17:04 di  Valtiberina Informa

commenti
 

Stabile abbandonato a Pistrino diventa la "Casa di molti volatili". Cirignoni: "Lavori urgenti di bonifica"

Comunicato stampa
Stabile abbandonato a Pistrino diventa la "Casa di molti volatili". Cirignoni: "Lavori urgenti di bonifica"
Foto allegata al comunicato stampa
"Ad oltre un anno da quando fu denunciata e rilevata nel centro di Pistrino la presenza infestante di una colonia di piccioni all'interno di uno stabile abbandonato in corso di costruzione, nulla è stato fatto nonostante vi sia un ordinanza sindacale che, per motivi di salute pubblica, obbliga i proprietari a chiudere gli accessi ai nidi, rimuovere gli escrementi ed effettuare periodiche disinfestazioni.
Invece la colonia di piccioni continua ad utilizzare questo stabile degradato come propria casa e a proliferare crescendo di numero in modo esponenziale facendo crescere così anche le problematiche sanitarie legate alla sua presenza.
Ricordo che, come testualmente riportato nell'orinanza sindacale, "gli escrementi di questi volatili, costituiscono substrato per la proliferazione di microrganismi patogeni e veicolo per la trasmissione e diffusione di malattie infettive e parassitarie per l'uomo e gli animali con conseguenti rischi sanitari per la cittadinanza."
Segnalo al sindaco di Citerna e alla sua distratta amministrazione che nel caso in cui i proprietari non provvedano al rispetto dell'ordinanza sindacale è il comune stesso che deve provvedere a bonificare lo stabile addebitando poi ad le spese a carico dei proprietari inadempienti; questo è il caso infatti, come risulta dalla risposta scritta alla mia interrogazione in merito, dopo la notifica ai proprietari sono passati 12 mesi in cui nulla è stato fatto e invece si sarebbe dovuto fare per la tutela della salute dei cittadini.
Lo stabile infestato ed abbandonato, si trova proprio nel centro del paese a ridosso degli ambulatori medici e a poche decine di metri dal parco di Pistrino, e con la sua degradante e sudicia presenza costituisce una vera e propia onta per la laboriosa e ordinata frazione del comune, tanto che da tempo sono a chiedere che si trovi una soluzione per toglierlo dal degrado e metterlo al servizio della comunità magari collegandolo con la palazzina multiservizi che si trova al suo fianco, oppure demolendolo."
Gianluca Cirignoni
 
 
Edizioni locali collegate:  Citerna

Data della notizia:  17.07.2017 h 17:04

 
comments powered by Disqus

Ultime Notizie

 

Digitare almeno 3 caratteri.